LA TORE :: Anno 2009

013.JPG
Nonostante da qualche tempo non vi forniamo aggiornamenti sul blog, nemmeno l’estate è riuscita a fermare l’irrefrenabile voglia di Fiumana. E presto avrete novità in proposito.
Nell’attesa, godetevi questo bellissimo servizio dedicato all’U.S. Fiumana presente nella rivista annuale “LA TORE”, edita dalla Comunità degli Italiani di Fiume. Vi si riassume il lavoro sinora svolto per la rifondazione, con interessanti approfondimenti storici e d’attualità.
Vi auguriamo dunque buona lettura e buona conclusione dell’estate… tenetevi pronti per le novità dell’autunno, tutte all’insegna della Fiumana!
LA TORE :: Anno 2009ultima modifica: 2009-08-21T21:32:40+00:00da fiumana1
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “LA TORE :: Anno 2009

  1. Devo ammettere che sono rimasto deluso dal fatto che purtroppo per almeno quest’anno nulla da fare…..e pensare che in questo momento avrebbe potuto esserci grande entusiasmo per la prima di campionato della rinata Fiumana, speriamo che fra un anno esatto ciò avvenga davvero. In ogni caso bisogna andare avanti!!! Diciamo che c’è ancora un anno di tempo per preparare tutto al meglio…..
    FORZA FIUMANA!!!!!

  2. Mi permetto poi di trascrivere qui (quale miglior sito di questo?) un ricordo di Ezio Loik che ho visto casualmente su un Tuttosport di poco tempo fa nella rubrica “Cultura granata” di Franco Ossola (il cui titolo è appunto “Loik, la generosità”)
    «Ezio Loik nel ricordo di Leone Boccali: “In ogni famiglia c’è un componente che ama vedere sbrigati tutti i lavori, compiute tutte le cose; e mentre attende alle proprie con immutabile solerzia, si accolla spontaneamente, in silenzio, anche quelle altrui, purché niente sia negletto e tralasciato. Ezio Loik compiva irreprensibilmente la sua parte di lavoro e si assumeva con naturalezza quelle che gli altri gli sembrava che trascurassero. Con semplicità, in silenzio, intimamente soddisfatto che per la sua spontanea elezione a uomo di fatica, le faccende di casa andassero bene. Un modesto, continuo, prezioso olocausto. Forse perché l’olocausto è fatalmente connaturato a Fiume, quella Fiume che ce lo fece e ce lo fa più caro”»

  3. Vi auguro che il sogno di rinascita della Fiumana si realizzi. Conservo nel cuore affetto e ricordi essendo nipote di un nome che ha fatto grande il calcio fiumano nella squadra del Gloria prima e della Fiumana dopo: i fratelli Renato, Romeo e Narciso Milinovich.

Lascia un commento