El balon fiuman

Balon.JPG

Per chi volesse reperire notizie sul calcio fiumano, dagli albori fino allo scioglimento dell’Unione Sportiva Fiumana, segnaliamo il bellissimo libro di Luca Dibenedetto intitolato El balon fiuman. Quando su la Tore era l’aquila.

L’opera racconta la storia delle principali società quarnerine, tra cui naturalmente la Fiumana, nata nel 1926 dalla fusione di Gloria e Olympia.

Ecco il testo contenuto in quarta di copertina:

Trent’anni di storia del calcio fiumano raccolti in quasi 750 pagine: più di 1000 partite e oltre 1200 fotografie d’epoca, la gran parte delle quali inedite.

182 biografie complete dei giocatori che hanno reso gloriosa l’epopea del “balon fiuman”. Risultati e classifiche dal 1918 al 1948. Di tutte le gare le formazioni delle due squadre, i gol, gli allenatori, l’arbitro, gli spettatori e le note di cronaca.

I supercannonieri, i presidenti, i tecnici delle formazioni quarnerine.

Questa grande opera è destinata a restare nel tempo un’autentica “bibbia” da conservare in bella mostra sullo scaffale di ogni sportivo.

Luca Dibenedetto, El balon fiuman. Quando su la Tore era l’aquila, 2004.

El balon fiumanultima modifica: 2008-12-01T16:41:00+00:00da fiumana1
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “El balon fiuman

  1. Io questo libro ce l’ho già da 3 anni ed è veramente stupendo nei contenuti, oltre ad avere una grafica molto bella. Potrei definirlo una vera e propria enciclopedia del calcio fiumano ma non basta perché va oltre l’ambito strettamente sportivo: basti pensare che nelle schede dei giocatori c’è anche la loro biografia, e gran parte di loro come si sa sono purtroppo divenuti esuli. Mi ha fatto una certa impressione leggere tutte queste singole storie di vite che si sono poi sparse ovunque, perfino in continenti lontani: dire come si fa di solito che centinaia di migliaia di persone hanno abbandonato la loro città fa un certo effetto, ma leggere le singole vicende di quegli esuli (atleti sì, ma soprattutto persone come tante) sommate tutte insieme fa un effetto assai maggiore. A mio giudizio la rinascita della Fiumana va considerata anche in quest’ottica: un parziale risarcimento di tutte quelle sofferenze subite, dimostrando che un simbolo della Fiume italiana non è stato spazzato via definitivamente.

  2. Possiedo il libro. Il documento sulla copertina lo conosco, e’ il documento con cui mio suocero veniva ingaggiato dalla squadra. Nel libro ci sono le foto di mio suocero e i nomi dei suoi figli (io sono la moglie del figlio) e dei miei figli, nipoti di Pelco Eugenio.

Lascia un commento